“Il mio Rembrandt”: la missione rembrandtiana tra arte e ossessione

Il mio Rembrandt locandina documentario

Arriva nelle sale italiane dal 6 fino all’8 giugno un nuovo docufilm per il ciclo La Grande Arte al Cinema, distribuito da Nexo Digital in collaborazione con Piece of Magic e diretto dal grande documentalista Oeke Hoogendijk.

Trailer ufficiale del documentario “Il mio Rembrandt”

Sono pochi coloro che hanno l’immensa fortuna di avere un Rembrandt originale in casa, alcuni cercano questi tesori seminascosti e tra loro c’è chi fa del loro collezionismo la propria ragione di vita. C’è chi ne trae un piacere personale e intimo, convivendo quotidianamente con dipinti che sembrano più reali di una fotografia. Rembrandt aveva questa capacità: non solo dipingere la realtà visibile, ma anche riuscire a rendere il sentire dell’anima, attraverso le sue pennellate. C’è chi si prefigge come missione il restituire al mondo intero le opere del grande olandese, rendendole visibili e fruibili, attraverso mostre ed eventi, dopo averle avidamente collezionate… e c’è chi cerca di affrancarsi dalle proprie etichette attraverso la scoperta di “nuovi” dipinti, rimasti nascosti tra le pieghe delle vicissitudini storiche e le mura di qualche appartamento sconosciuto.

Il mio Rembrandt recensione documentario di Oeke Hoogendijk per il ciclo La Grande Arte al Cinema (Credits: Nexo Digital)
Restauro del Rembrandt (Credits: Nexo Digital)
Restauro del Rembrandt (Credits: Nexo Digital)

Il film racconta le storie di molti personaggi che ruotano intorno a quattro o cinque dipinti di Rembrandt (il numero varia in funzione alla veridicità delle attribuzioni delle opere), ognuno col proprio carattere e la propria “missione rembrandtiana”. I temperamenti e le vicende sono molteplici, la trama degna di un grande dramma storico, con vincitori trionfati (più o meno) e vinti che, talvolta, facendo buon viso a cattiva sorte, si accontentano. I dubbi sull’operato di alcune delle persone che prendono parte alle vicende sono molti, la tensione cresce man mano che ci si addentra nelle loro vite, e difficile, se non impossibile, è capire dove sta la verità assoluta.

Il mio Rembrandt (Credits: Nexo Digital)
Fotogramma tratto dal documentario di Oeke Hoogendijk “Il mio Rembrandt” (Credits: Nexo Digital)
Il mio Rembrandt (Credits:
Inquadratura al dettaglio del documentario di Oeke Hoogendijk Il mio Rembrandt (Credits: Nexo Digital)

Nexo Digital non delude mai, assicurando un prodotto cinematografico di grande qualità e svecchiando il modo di far documentari, rendendoli avvincenti e incuriosendo il pubblico che si ritrova ammaliato dalle reali vicende narrate, anche attraverso chi le ha vissute come protagonista.

Articolo scritto da Giulia Calvanese

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this